• U-earth Biotech

Residenze per anziani: che aria tira?


Anziani e qualità dell’aria interna: questo è l’oggetto di studio di GERIE, pubblicato recentemente sull’European Respiratory Journal. Questa ricerca ha voluto verificare la correlazione tra le malattie respiratorie degli anziani e la qualità dell’aria internadegli ambienti sanitari che sono soliti ospitarli. Sono quindi state prese in esame 50 Rsain 7 Paesi dell’Unione Europea, Italia compresa, allo scopo di capire quali effetti dannosi produce la qualità dell’aria interna sugli ospiti. Ecco le parole di Giovanni Viegi, coordinatore dell’indagine e direttore dell’Istituto di Biomedicina e Immunologia Molecolare di Palermo: «abbiamo misurato le concentrazioni di polveri inalabili come PM10 e polveri ultrafini come PM0.1, ma anche formaldeide e gas irritanti e inquinanti, ovvero biossido di azoto e ozono – racconta -. Inoltre, pur non essendo propriamente un inquinante ma un indicatore della qualità dell’aria, abbiamo valutato anche la quantità di anidride carbonica, che tende a salire se gli ambienti sono poco ventilati».

«Abbiamo osservato ad esempio un’associazione significativa fra formaldeide nell’aria e broncopneumopatia cronica ostruttiva negli ospiti – spiega Viegi -. Alti livelli di PM10 e biossido d’azoto sono connessi a una maggiore incidenza di difficoltà di respiro e tosse, mentre dove c’è molto PM0.1 gli anziani soffrono più spesso di respiro sibilante; PM0.1 e biossido di azoto, infine, sono correlati a una maggior probabilità di ostruzione bronchiale verificata alla spirometria. In caso di ambienti poco o per nulla ventilati, queste associazioni risultano ancora più significative».

Pure Air Zone è una zona di aria pulita. Noi lavoriamo per rendere il mondo un luogo in cui si respira meglio.

#italiano

4 views

©2019 U-Earth Biotech LTD

all rights reserved

U-earth Biotech LTD

38 Craven Street

WC2N 5NG

London, UK

Pure Air Zone Italy srl

Via Bandello 16

20123

Milano, Italy

Pure Air Zone logo
U-earth Pure air zone air purifier