Aria nelle scuole: bimbi a rischio!

July 17, 2017

I nostri bambini hanno diritto di respirare aria pura e sana. Purtroppo nelle scuole italiane ed europee si respirano numerose sostanze inquinanti.

 

 

Sinphonie, ricerca finanziata dall’Unione Europea, si è occupata di valutare la qualità dell’aria in 114 scuole frequentate da 5.175 bambini (264 dell’asilo) e 1.223 insegnanti in 54 città di 23 Paesi europei, tra cui anche l’Italia.

 

L’indagine ha rilevato che l’85% degli alunni europei è esposto a micropolveri sottili in concentrazioni superiori a 10 microgrammi per metro cubo, valore guida medio annuo raccomandato dall’Oms, la metà è esposto a quantità eccessive di radon e un quarto a troppo benzene, sempre facendo riferimento ai parametri Ue e Oms.

 

 

A questo va aggiunto che oltre il 60% dei bambini è esposto anche a valori elevati di formaldeide e anidride carbonica.

 

Respirare troppi agenti inquinanti comporta un maggiore rischio di soffrire di sintomi legati a malattie respiratorie e incide negativamente su chi già ne è affetto: l’8% degli scolari soffre di asma, il 9% di allergie nasali e il 17% di eczema. E il 3,6% dei bambini ha avuto un attacco di asma a scuola.

 

 

Il miglioramento della qualità dell’aria interna è oggi possibile. Adottare un buon purificatore d’aria è diventato più che indispensabile.

 

Diventa una Pure Air Zone.

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

FOLLOW US
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey YouTube Icon
  • Grey Pinterest Icon
  • Grey Instagram Icon
Please reload